+39 0423 900550 Ufficio | +39 348 7783481 Resp. Commerciale info@caselegnodepra.it

AREA TECNICA

In questa area troverete molte soluzioni tecniche e alcuni dettagli stilistici sviluppati da De Prà. Scorri la pagina.

Inoltre qui potrete scaricare|visionare i seguenti file specifici in base ai vostri bisogni:

Guida pannelli Ecococon per architetti: clicca qui per visionare o scaricare il documento formato .pdf .

Certificato Ecococon PassivHaus italiano: clicca qui per visionare o scaricare il documento formato .pdf .

Certificato Ecococon PassivHous italiano: clicca qui per la versione del documento in formato .jpg .

Fisica delle costruzioni Ecococon: clicca qui per visionare o scaricare il documento formato .pdf .

Test Sismico su case in legno: clicca qui per guardare il video su Youtube .

Blower Door Test su case in legno: clicca qui per guardare il video su Youtube .

Test incendio su casa in legno: clicca qui per guardare il video su Youtube .

 

  • Giunto in Vetroresina e Carbonio

Giunti con piastre in vetroresina rinforzate con nastri in carbonio e fissate con resina epossidica pura.

Particolari piastre in vetroresina rinforzate con nastri in carbonio, il tutto opportunamente calcolato, è uno dei sistemi più innovativi per creare delle giunzioni ad incastro per le strutture in legno. Il vantaggio di questo tipo di giunzioni sta, oltre alla leggerezza, nella facilità di taglio ed assemblaggio in azienda senza l’ausilio di particolari attrezzature.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Giunto con Rinforzo Supplementare in Fibra di Vetro

Rinforzo in fibra di vetro: nei particolari casi dove il carico non può essere supportato solo dal giunto legno/legno, viene inserito al suo interno uno o più fogli di fibra di vetro che assieme alla resina epossidica contribuisce a rinforzare il giunto aumentandone la portata.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Giunto con Lame

Giunti con lame in acciaio e resina epossidica.

L’utilizzo di lame in acciaio dotate di particolari intagli che ne migliorano l’aderenza, assieme ad una sabbiatura specifica e ad una resina epossidica pura bi-componente, il tutto sapientemente calcolato, ci permette di ottenere un giunto a 2 o più vie che funge da vero incastro nelle strutture. Si elimina l’utilizzo di staffe metalliche a vista, punto di debolezza in caso d’incendio.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Giunto con acciaio da armatura

Giunti con acciaio da armatura per calcestruzzo e resina epossidica.

Anche l’utilizzo di acciaio da cls ad aderenza migliorata, appositamente pulito, correttamente posizionato come da calcoli, assieme ad una colata di resina epossidica pura bi-componente, ci permette di ottenere nodi a 2 o più vie che fungono da veri e propri incastri strutturali, così facendo si eliminano eventuali staffe metalliche a vista sempre punto di debolezza in caso d’incendio.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Giunto in Legno-legno

Giunti legno-legno e giunti a dardo di Giove.

L’accoppiamento di legni anche di specie diverse e l’utilizzo di legni duri, ci permette di eseguire giunzioni senza ausilio di collanti o staffe di ferro, esaltando l’estetica. La catena della capriata, formata da una trave massiccia e collegata ai puntoni mediante 2 tavole per lato appositamente sagomate e incastrate, vengono poi fissate con dei cavicchi in legno duro volutamente decorativi che fungono anche da elemento strutturale. L’inserimento di legni duri in particolari punti delle lavorazioni non a vista, evitano lo schiacciamento delle fibre e ci permettono di eseguire giunzioni legno-legno di elevata portata strutturale. La giunzione a dardo di Giove è invece una tecnica utilizzata dai nostri avi per eseguire giunzioni di legni trasformando i pezzi più corti in travi lunghe usati principalmente sulla catena di banchina o di colmo. La giunzione viene anche utilizzata per riparare/sostituire le teste delle travi che presentano marcescenze dovute ad assorbimento di umidità.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Giunto in Legno-legno realizzati a mano libera

Giunti legno-legno realizzati a mano libera.

Unici ed inimitabili. Il sistema di selezione e dell’uso del legno è lo stesso del classico giunto legno-legno che abbiamo analizzato sopra, ma in questo caso tutto il lavoro di taglio/segmentazione viene realizzato a mano libera, così da adattare ogni parte in maniera precisa e così da avere una finitura unica ed esclusiva.

Questo, come tutti gli altri giunti De Prà, non presenta staffe metalliche visibili (ganci, viti, bulloneria, etc.), ma solamente autentico legno a vista.

  • Legno Sabbiato / Legno Spazzolato

Sabbiatura (parte sinistra) Un getto di alta pressione di sabbia finissima o polveri naturali abrasive come Carbonato di Magnesio, Nocciolino, etc. permettono di pulire la trave da incrostazioni, residui di sporco attribuendo al materiale una finitura ruvida e più grezza; è importante eseguire un trattamento di rifinitura a base di cere, oli e prodotti naturali per risaltarne l’estetica e preservarne la durabilità. Spazzolatura (parte destra) altro sistema di pulizia del materiale che ci permette di far risaltare la venatura tipica del legno invecchiato e consumato. Restano più integre le tonalità acquisite in anni di esposizione alla luce ed agenti atmosferici, essendo questo un sistema più delicato. Questo trattamento superficiale crea l’aspetto del legno più liscio ed elegante, è sempre importante eseguire un trattamento di finitura a base di cere, oli e prodotti naturali per risaltarne l’estetica e preservarne la durabilità.

  • Solaio collaborante

Sono diverse le soluzioni per creare un solaio collaborante, la travatura nuova viene incrementata di una soletta di calcestruzzo, per una maggior rigidezza e portata. La lavorazione viene adottata anche sulle vecchie travature per rinforzare i solai e renderli sicuri sismicamente, evitandone la sostituzione. I prodotti utilizzati possono essere diversi: il più comune risulta un tondino ad aderenza migliorata, annegato in un foro, completamente pulito, riempito da apposita resina epossidica bi componente. Altra soluzione, dei connettori a piolo con ramponi Tecnaria, fissati con due apposite viti alle travi di legno, il tutto annegato nella soletta di calcestruzzo. La lavorazione permette di ridurre notevolmente le sezioni delle travi da utilizzare e diminuire le vibrazioni/oscillazioni, isolamento acustico e inerzia termica.

Possibilità di sviluppare altre soluzioni in base alle esigenze del progetto.

  • Attacco a terra delle pareti in legno

L’attacco a terra delle pareti in legno sulle nuove costruzioni è un punto delicatissimo; se progettato in modo non appropriato o mal eseguito, compromette la durabilità della parete. L’azienda De Prà con dei tecnici di sua fiducia ha ideato sistemi di attacco a terra privi di ponte termico, lasciando le pareti in legno fuori dal pavimento finito eliminando ogni minimo rischio di marcescenza del legno.

  • Finestre da tetto e Tunnel solare

Come da manuale, le finestre da tetto (due immagini superiori) vengono installate con una finitura verticale nella zona inferiore, nella parte superiore invece con una finiture orizzontale, così da non interrompere il flusso d’aria. Si evitano ristagni di umidità nella parte alta del vetro e il fastidioso appannamento durante i mesi freddi. La particolare rifinitura permette un maggior apporto di luce. Il montaggio del supporto delle finestre in legno, come da noi predisposto, fa risparmiare ulteriori passaggi e manodopera per ultimare l’estetica dell’imbotte del foro. Anche le predisposizioni elettriche vengono inserite all’interno del pacchetto.

Invece il tunnel solare (due immagini inferiori) è la soluzione migliore per rendere luminosi e accoglienti alcuni locali come bagni, corridoi e ripostigli possono essere scarsamente illuminati, perché non è possibile inserirvi finestre. Infatti, attraverso un captatore posizionato sul tetto, il tunnel raccoglie la luce naturale e la convoglia negli ambienti attraverso uno speciale condotto, che può essere lungo numerosi metri, altamente riflettente che dal tetto arriva alle stanze.

  • Sagomature particolari

Sagomature particolari: l’azienda De Prà essendo nel mercato da oltre 20 anni, è riuscita a selezionare i migliori fornitori di travi lamellari d’Europa, con questo know-how l’azienda riesce a fornire travi di tutte le sagomature e di importanti lunghezze.

  • Rilievi di alta precisone

Rilievi di alta precisione: l’azienda effettua rilievi complessi di alta precisione, avvalendosi di tradizionale attrezzatura o sofisticata stazione laser, per poter studiare a tavolino lavorazioni ed incastri particolari.

  • Produzioni De Prà: testate in laboratorio per materia di studio ed esposizione

Nella foto sopra, Professor Laner espone prove in laboratorio fatte con De Prà ad un Convegno Nazionale.

Video dei Test in costante aggiornamento. Clicca qui per vederli.

Riviste di settore che parlano dell’azienda De Prà. Clicca qui per vederli.